+39 019 59.04.15
  • Gruppo Pirotto

La sopraelevazione costituisce l’ampliamento di un edificio e rappresenta di fatto anche il risparmio di utilizzo del suolo.
Caratteristica molto importante e presa oggi spesso in considerazione in molte regioni e città italiane volte al risparmio del territorio a favore di un incremento delle zone adibite ad agricoltura e forestazione.
Le soprelevazioni forniscono l’opportunità sostenibile per generare ulteriore spazio abitativo. 

Ecco tutti i vantaggi di una sopraelevazione in legno:

  1. Leggerezza
  2. Rapidità
  3. Sostenibilità
  4. Benessere

Leggerezza

Le sopraelevazioni in legno, realizzate con sistema x-lam o telaio, rappresentano un ampliamento dell’edificio di valore, grazie alle qualità di leggerezza e naturalità.
La leggerezza del modulo aggiuntivo costituisce un vantaggio per l’intero edificio, dalle fondazioni ai vari piani per la minor pressione esercitata su tutti gli elementi costruttivi sottostanti. Difficilmente infatti sorge la necessità di dover intervenire con la realizzazione di sostegni e rinforzi sulla struttura di partenza. Anche da un punto di vista sismico la leggerezza del legno è una qualità di rilievo e che gioca a favore nella scelta del materiale in fase di progettazione dell’ampliamento.

Rapidità

Anche la prefabbricazione degli elementi costruttivi rappresenta una carta vincente per la bioedilizia. Le pareti giungono in cantiere già predisposte e solamente da assemblare. In loco resta da applicare il cappotto. Questo riduce notevolmente i tempi di realizzazione all’aperto. L’estensione in verticale dello spazio realizzato in tempi velocissimi costituisce di fatto anche un disturbo minimo agli utilizzatori dell’edificio e al vicinato in generale.

Sostenibilità

L’impiego del legno per le soprelevazioni è una scelta sostenibile rispetto all’utilizzo di altri materiali.
Un edificio in legno è riciclabile al 100%, uno in calcestruzzo e cemento può essere riciclato solo al 70% mentre il restante 30% finisce in discarica. Stesso discorso per l’acciaio e il marmo, il 70% viene riciclato e il 30% è destinato ad essere portato in discarica.

Benessere

Gli ampliamenti in legno garantiscono un ambiente più pulito e sano anche in fase di realizzazione. La posa delle pareti prefabbricate è una posa a secco, ovvero che non implica l’utilizzo di acqua e materiali polverosi. Ne deriva un ambiente immediatamente abitabile al termine dei lavori. L’assenza di materiali umidi fornisce quindi un habitat più vivibile e salubre con aria più pulita e priva di muffa.

In definitiva possiamo dire che, l’ampliamento di un edificio rappresenta già di per sé una scelta sostenibile sfruttando la superficie di posa esistente di un altro edificio. Optare inoltre per il legno, come materiale per la soprelevazione, ci garantisce una scelta ecologica al 100%

Se stai pensando di realizzare una sopraelevazione per la tua casa ma hai bisogno di consigli contattaci, sapremo interpretare al meglio i tuoi desideri e trasformarli in realtà!